martedì 13 maggio 2008

piccoli incidenti casalinghi



non ho voluto seguire il mio sesto senso: una vocina interiore diceva "metti il miele in un sacchetto"...

non ho voluto seguire il mio sesto senso: lo sapevo che non dovevo usare le matite acquarellabili su foglio liscio ... in alcuni punti la carta s'è squagliataaaa :-(

*********
Eppure stamattina era iniziato tutto nel migliore dei modi:

sono stata svegliata dolcemente dalla luce che filtrava tra le fessure della tapparella...


e dal richiamo della papera che, da sotto la finestra, implorava un biscottino...


mannaggia al vasetto di miele!


***************


9 commenti:

Guglielmo Nigro ha detto...

geniale! :)

Larsoniana ha detto...

eh si... dillo al mio zaino: adesso lo sto facendo gocciolare nella doccia :-(

marcocorona ha detto...

ti consiglio di provare la cioccolata fusa sul sedile dell'auto parcheggiata al sole il mese di agosto, da leccarsi i sedili.

Larsoniana ha detto...

grazie del consiglio Marco! proverò anche quello ;-)

Andrea Leggeri ha detto...

Davvero esaltante!!!!!!!!!!!!
Ah! Invidio i tuoi risvegli dolci...
Altro che paperella, a me suona implacabile la sveglia alle 6 brutalizandomi e ricordandomi che in tre quarti d'ora devo essere alla stazione del trenino!!!

Andrea Leggeri ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Larsoniana ha detto...

Andrea, ho voluto scrivere un finale di post poetico, ma in realtà la papera inizia a rompere le balle alle 5,00 e va avanti imperterrita finchè non le lancio qualcosa da sgranocchiare!

Andrea Leggeri ha detto...

Beh se rompe tanto... mangiala! :P

Larsoniana ha detto...

porella! beh però, quasi quasi... com'è il patè di papera?